Social trading – la nuova era dell’investimento privato

Financial Trading Gurus at their best. Join the eToro Guru Program


La condivisione delle informazioni e il copy trading migliorano i risultati del trading

Anche se il retail trading sta guadagnando popolarità, registrando volumi sempre maggiori di operazioni e profitti, in termini di redditività a lungo termine gli investitori istituzionali hanno sempre la meglio.

Perché questo divario tra investitori istituzionali e investitori retail?

La differenza più grande sta nell’accesso alle informazioni. Nelle società finanziarie le informazioni viaggiano più velocemente e in volumi maggiori verso i trader istituzionali. Un trader medio di Wall Street è collegato con Bloomberg e Reuters, dove ogni evento economico viene aggiornato in 2 millisecondi. Goldman Sachs dispone di centinaia di analisti al lavoro ogni giorno che distribuiscono le informazioni internamente. I trader degli hedge fund ricevono dritte dagli amici che lavorano vicino al luogo di azione.

Moltissimi dati e analisi sono disponibili anche online, ma non è affatto facile per gli investitori retail sapere quali sono le fonti migliori su cui fare affidamento e come vagliare la mole di informazioni per trovare i dati veramente importanti. Inoltre esistono dozzine di modelli teorici utilizzabili per determinare i fattori che influenzano i prezzi valutari, e per scegliere quale utilizzare occorrono competenze specialistiche.

Un esempio specifico di informazione utilizzata dagli investitori istituzionali è il monitoraggio dei tassi di interesse: questo è il fattore che ha l’impatto più immediato sui prezzi valutari, eppure nella maggior parte dei casi, gli investitori non ne conoscono l’importanza, o perfino l’esistenza.

La formula vincente del social trading – La saggezza popolare

Il social trading è la nuova dimensione del trading. Esso consente agli investitori retail di assumere un ruolo più attivo grazie all’accesso a informazioni e competenze, elimina le vecchie barriere delle “scatole nere finanziarie” e garantisce la trasparenza delle pratiche di investimento, fornendo in tempo reale i data feed delle operazioni e favorendo il contatto con gli esperti per discutere delle strategie di trading.

Il social trading offre una quantità enorme di informazioni finanziarie condivise da una vasta rete di investitori attivi.

Il cuore del social trading è una vasta comunità di investitori di diverse estrazioni e da tutte le parti del mondo. La ricchezza data dalla varietà delle persone che investono il loro denaro va a creare la più ampia base di conoscenza in tema di consulenze finanziarie.

Le comunità online sono popolarissime: è opinione diffusa che il social networking porti a maggiori volumi di trading. Secondo Datamonitor, la rinomata società di ricerche su Internet, oggi più del 50% dei consumatori utilizza strumenti online per prendere decisioni finanziarie.

Attualmente la piattaforma di punta per il social trading è OpenBook di eToro, che è stato anche il primo broker a lanciare la rivoluzione del social trading.

Oggi oltre il 60% degli utenti registrati di eToro si consultano con esperti e ne seguono le attività di trading sfruttando i vantaggi di una rete di investimenti completamente trasparente, a dimostrazione di come il social trading stia trasformando il modo di fare trading, promuovendo la condivisione e la collaborazione online.

È questa saggezza collettiva, la cosiddetta saggezza popolare, che offre a principianti, trader e professionisti informazioni preziose per assumere decisioni di investimento più informate.

I trader hanno capito quanto sia importante poter attingere da una base di conoscenza così vasta e diversificata: per questo i social network sono sempre più attivi e stanno già esprimendo tutto il loro potenziale.

Leave a comment