Nuova normativa nel trading online con Opzioni Binarie

La Comunità Europea, visto il grande boom degli ultimi anni delle contrattazioni di opzioni binarie, ha deciso si inserire questi strumenti tra quelli finanziari regolati dalla direttiva 2004/39/CE, conosciuta come MiFID, acronimo di Market Financial Investment Directive.

Deposito Minimo Investimento minimo Commissioni Rendimenti Bonus di benvenuto Bonus porta un amico Assicurazione account Broker
100€
10€
0€
fino all’85% (possono aumentare per l’account vip)
fino a 2.500€
si
fino a 20.000€
Dettagli
250€
24€
0€
fino all’89% (possono aumentare per le opzioni ad alto rendimento)
personalizzato
si
No
Dettagli

Che cos’è la MiFID?

La Direttiva 2004/39/CE illustra i principi generali che regolano il mercato degli investimenti all’interno dell’Unione Europea.

Nel dettaglio, i broker che offrono strumenti finanziari, e quindi anche opzioni binarie, devono obbligatoriamente comunicare al cliente:

  • Ipotetici conflitti d’interesse;
  • Commissioni pagate a terzi;
  • Delucidazioni inerenti i beni offerti;
  • Le modalità di esecuzione degli ordini;
  • Informazioni relative alle perdite;
  • Tutte le politiche attuate per la tutela del cliente;
  • Eventuali spese legate ai servizi proposti.

Cipro: Ecco cosa ha deciso la Cysec

Il primo paese a recepire le linee guida europee è stato Cipro.

Il 4 Maggio del 2012 la Cysec ha divulgato un comunicato ufficiale rivolto a tutti i brokers di opzioni binarie: “potranno continuare ad offrire al pubblico questi strumenti finanziari solo gli intermediari che diventeranno CIF, Cypriot Investment Firm”, ovvero Società d’Investimento Cipriote.

Potremo, quindi, finalmente distinguere chiaramente i brokers affidabili da quelli truffaldini: solo i primi, infatti, saranno disposti a sostenere le relative spese di apertura societarie e sottostare alla regolamentazione prevista dalle autorità cipriote.

Essendo il primo paese a sviluppare una normativa chiara ed efficace in tema di rilascio dell’autorizzazione per commercializzare opzioni binarie, siamo sicuri che molti brokers decideranno di trasferire la propria sede legale in questo territorio.

Dal 2004 Cipro è un paese dell’U.E. e quindi può concedere licenze valide per operare nel vecchio continente. L’organo predisposto a questa funzione è il Cysec, che ha competenze di tutela e regolamentazione del mercato finanziario nazionale.

Cosa cambia per gli investitori?

Dal punto di vista del trader, l’adozione di queste nuove norme, garantirà sicuramente una maggiore trasparenza del mercato: tutti i brokers, infatti, dovranno adeguarsi alle normativa MiFID.

In particolare la via più semplice per ottenere l’autorizzazione è quella di costituire una CIF. Le autorità cipriote vincolano questa forma societaria al perseguimento delle seguenti garanzie:

  • Integrità del capitale sociale del broker;
  • Correttezza del management;
  • Costituzione Investor Compensation Fund.
In particolare l’ultimo punto obbliga l’intermediario ad accantonare quote di capitale in fondi speciali da adoperare soltanto per rimborsare i trader in situazioni finanziarie gravi, così da garantire sempre la liquidità del broker.

La situazione italiana

In Italia l’ente predisposto a vigilare sul mercato finanziario è la CONSOB, acronimo di Commissione Nazionale per le Società e la Borsa.

Le nuove disposizioni divulgate dalla Comunità Europea, hanno indotto questo organo a redigere un comunicato, precisamente il 2 Luglio 2012, da cui si evince che “ solo i brokers provvisti di apposita licenza possono continuare ad adoperare strumenti finanziari derivati”, tra i quali appunto le opzioni binarie.

Ovviamente la situazione è in continua evoluzione: ti consiglio di consultare costantemente le nostre News, così da essere sempre aggiornato sui risvolti pratici di questa nuova regolamentazione.

Leave a comment