Analisi tecnica forex: trend

L’analisi tecnica nel forex si pone come obiettivo la previsione dei possibili movimenti del mercato valutario. Per raggiungere questo scopo si occupa quindi dell’analisi dell’andamento dei prezzi sia storici che correnti ed anche dei volumi scambiati, che a loro volta sono riportati sotto forma di grafici.

L’andamento generale dei prezzi delle valute costituisce il trend. Quindi per ogni coppia di valute considerata si avrà uno specifico trend, che è rappresentato sotto forma grafica e che può seguire tre possibili direzioni: verso l’alto, il basso oppure laterale.

E’ importante prevede l’andamento del trend (attraverso appunto l’analisi tecnica) così da individuare sia il punto di ingresso migliore, sia la direzione dell’operatività scelta (ovvero acquisto o vendita), che l’eventuale punto di uscita per chiudere la posizione in profitto o limitare le eventuali perdite.

L’analisi del trend: timeframe e grafici

Esistono numerosi time frame che a loro volta condizionano il tipo di strategia che si intende mettere in atto. Per cui, per prima cosa, bisogna individuare il grafico corrispondente all’orizzonte temporale con cui si vuole operare: si tratta di una scelta che a sua volta viene condizionata dal tipo di strategia da adottare.

Quindi una volta scelto l’orizzonte temporale di riferimento per il grafico, bisogna andare ad analizzare l’andamento dei prezzi, per la specifica coppia di valute sulla quale si vuole fare trading, con attenzione soprattutto all’andamento del prezzo storico (ovvero che riguarda il passato più o meno recente).

Una volta che è stata analizzata la storia dell’andamento del prezzo, si passa quindi a fare la previsione sull’andamento del trend per il futuro, così da individuare il punto di entrata migliore ma anche la direzione del trading. Nell’analisi del trend del prezzo delle varie valute bisogna guardare in particolare all’andamento dei prezzi di apertura, chiusura ed eventuali valori di minimo e massimo raggiunti all’interno di questi.

L’importanza di saper leggere i segnali

L’analisi del trend viene semplificata proprio attraverso l’impiego dei grafici. Ne esistono di tantissimi tipi, e la scelta dipende sia dal tipo di strategia che si vuole utilizzare che dagli strumenti di cui ci si vuole avvalere.

Tuttavia una volta scelto il tipo di grafico di riferimento bisogna imparare a leggere i segnali insiti nell’andamento dello stesso trend, per individuare eventuali cambi dell’andamento. Questo vale specialmente nelle fasi di andamento laterale (ovvero quando la situazione è vicina alla neutralità e altamente incerta).

Inoltre l’analisi del trend non può essere effettuata in modo isolato dal contesto economico, ma le previsioni e le valutazioni devono essere supportate attraverso l’analisi fondamentale. Va posta attenzione soprattutto ai dati macro che possono produrre segnali molto forti e che quindi sono in grado di causare anche dei repentini cambi di trend che dalla semplice analisi dei grafici non sarebbe stato possibile prevedere. In particolare bisogna porre attenzione ai dati macroeconomici noti come Market Mover.

Leave a comment